Marco FortiInizio la pratica del Karate (stile Shotokai) nel novembre del 1976, all’età di sette anni.
Conseguo la cintura nera primo Dan nel maggio del 1982, all’età di tredici anni.
Nel maggio del 1990 conseguo il secondo Dan e nel mese di agosto, al termine del corso biennale organizzato dalla Federazione (FIKTA), acquisisco la qualifica di Istruttore di Karate. Nel mese di ottobre inizio l’attività di insegnamento.
Nel 1995 conseguo il terzo Dan.
Nel 2002 conseguo il quarto Dan, ultimo grado raggiungibile con esame (lo stile Shotokai prevede infatti solo cinque Dan, di cui l’ultimo è conferito dalla Federazione per meriti legati alla diffusione dell’arte).
Nel 2003 acquisisco, al termine del corso triennale federale (FIKTA), la qualifica di Maestro di Karate (massima qualifica di insegnamento), con il giudizio di ottimo.
Nel mese di maggio 2010 ho la fortuna di incontrare personalmente Hanshi Patrick McCarthy (c.n. 9° Dan e Direttore dell’International Ryukyu Karate Research Society), in occasione del suo primo seminario tenuto in Italia e di essere accettato come suo allievo.
Dopo questa esperienza decido, insieme ai miei allievi, di lasciare definitivamente lo Shotokai per dedicarmi completamente allo studio e alla divulgazione del Koryu Uchinadi Kenpo-jutsu, sistematizzazione didattica del karate antico di Okinawa, arte non agonistica interamente finalizzata all’autodifesa reale contro atti abituali di violenza fisica, codificata dal Maestro McCarthy attraverso un metodo di apprendimento/insegnamento coesivo e coerente.
Nel mese di giugno 2011 a Veldhoven (Paesi Bassi), durante il Gasshuku Europeo, ottengo una doppia promozione superando l’esame per cintura nera 1° Dan di Koryu Uchinadi e acquisendo la qualifica di Shidoin, diventando così il primo istruttore certificato di questo metodo in Italia.
Nel mese di giugno 2014, a Cesena, ricevo la promozione a 3° Dan di Koryu Uchinadi direttamente da Hanshi Patrick McCarthy.

Nel mese di agosto 2014, al termine del programma formativo biennale sotto la guida diretta di Hanshi Patrick McCarthy e dopo aver superato le prove richieste, conseguo la qualifica di insegnamento Renshi in Koryu Uchinadi.

Il 18 giugno 2017, a Cesena, ricevo la promozione a 4° Dan di Koryu Uchinadi direttamente da Hanshi Patrick McCarthy.

Diploma di quarto dan Koryu Uchinadi

Diploma di quarto dan Koryu Uchinadi

Diploma qualifica di Renshi

Diploma qualifica di Renshi

 Altre cose tremendamente noiose su di me e il karate

Dal 1990 al 1998 ho scelto di provare l’esperienza agonistica che mi ha portato a conseguire alcuni riconoscimenti, tra cui :

· 1990 2° classificato cat. cinture nere 2° Trofeo «T. Murakami»
· 1991 1° classificato cat. cinture nere 3° Trofeo «T. Murakami»
· 1992 1° classificato cat. cinture nere 4° Trofeo «T. Murakami»
· 1993 1° classificato cat. cinture nere 5° Trofeo «T. Murakami»
· 1993 1° classificato cat. cinture nere «Coppa Shotokai»
· 1993 1° classificato cat. Open «Coppa Shotokai»
· 1996 1° classificato cat. cinture nere «Campionato Italiano Kata Shotokai»
· 1997 2° classificato cat. Open «Trofeo Internazionale Irimi Convention»
· 1998 2° classificato Coppa Italia FIKTA – Stile Shotokai

Per quanto tale esperienza abbia avuto una innegabile valenza formativa, personalmente ritengo che l’agonismo non favorisca lo studio completo di un’Arte Marziale tradizionale (i regolamenti condizionano e di conseguenza limitano il modo in cui si pratica). Per tale motivo, chiusa quell’esperienza, ho iniziato a dedicarmi con entusiasmo e grande appagamento alla ricerca e all’insegnamento.
Degli anni dell’agonismo conservo comunque bellissimi ricordi di amicizie sincere nate sui tatami … e un discreto numero di cianfrusaglie di metallo che raccolgono polvere su uno scaffale di casa mia…

Dal 1992 al 2008 sono stato segretario nazionale della Scuola Shotokai Italia, associazione che, nell’ambito della Federazione Italiana di Karate Tradizionale e discipline Affini, si occupa della diffusione dello stile Shotokai.
Nel febbraio del 2008, alla scadenza del mio quarto mandato consecutivo, non condividendo le nuove “politiche di conduzione del gruppo” sposate dai vertici tecnici dell’associazione, decido di non ripresentare la mia candidatura quale membro del Consiglio Direttivo.
Un primo passo che mi porta – alla fine del mese di luglio del 2009 – alla decisione di uscire definitivamente dall’associazione.
Alla fine del mese di agosto dello stesso anno sono tra i soci fondatori della Karate Dō Italia Kenkyūkai, gruppo in cui rimango fino a fine 2014, quando, data la crescente diffusione del Koryu Uchinadi, decido, insieme ai miei allievi, di formalizzare la struttura di Koryu Uchinadi Italia.
Dal 2011 sono inoltre shibuchō (rappresentante ufficiale) per l’Italia dell’International Ryukyu Karate Research Society e responsabile italiano per la diffusione del Koryu Uchinadi Kenpo-jutsu.

1998 – Creo Irimi Online (http:/www.irimi.it), rivista online sul Karate tradizionale giapponese, sulla storia, la lingua e la cultura giapponese di cui ho curato tutte le edizioni fino al 2008, anno in cui, in disaccordo con le politiche di conduzione della Scuola Shotokai Italia, lascio la rivista . . . che non verrà più curata;
2003 – Pubblico «Shotokai no Rekishi – Excursus sulla storia del Karate-dō del M° Shigeru Egami» in formato e-book (gratuitamente scaricabile dal web).
2003 – Sono relatore al «First Shotokai International Meeting» – Lisbona (Portogallo)
2004-2009 Pubblico diversi articoli, alcuni dei quali tradotti in altre lingue, sulla storia del Karate, la lingua, la storia e la cultura giapponese.
Nel 2000 e nel 2004 ho partecipato – in Giappone (Tōkyō e Oita) – a stages della Dai Nippon Karatedō Yutenkai (l’Associazione degli allievi diretti di Shigeru Egami Sensei, fondatore dello stile) ed ho organizzato gli stages diretti in Italia dagli insegnanti giapponesi della medesima associazione negli anni 2002, 2003, 2005 e 2008. Devo ai Maestri e agli amici dello Yutenkai, oltre a momenti di pratica comune estremamente piacevoli, l’aver favorito in me l’acquisizione di una nuova visione su metodi di pratica e di ricerca.
Dal 2008 sono membro della IRKRS (International Ryukyu Karate Research Society / Associazione internazionale per la ricerca sul Karate delle Ryukyu), creata e diretta da Hanshi Patrick McCarthy – uno dei maggiori esperti e storici dell’Arte – e presieduta da Kinjo Hiroshi Sensei, patrimonio culturale vivente dell’arte di Okinawa.
Proprio le ricerche e la pratica illuminante di Hanshi McCarthy sono diventate fonti ispiratrici di inestimabile valore della mia pratica e della mia visione dell’Arte, tanto da spingermi nel 2010 ad abbandonare gradi e qualifiche precedentemente acquisiti e a ripartire da cintura bianca come suo allievo diretto.
Dal 2011 sono shibuchō (rappresentante ufficiale) IRKRS per l’Italia.
Nell’agosto del 2015 ho terminato la traduzione in italiano dell’edizione in lingua inglese del libro di Choki Motobu “Watashi no Karate-jutsu”, frutto delle ricerche del mio maestro, Hanshi Patrick McCarthy, ora in vendita su Amazon sia in formato cartaceo che come ebook in formato kindle.
Esattamente due anni dopo, nell’agosto del 2017, ho terminato la traduzione del libro di Gichin Funakoshi “Tanpenshu”, anch’esso frutto delle ricerche del mio maestro, Hanshi Patrick McCarthy, disponibile su Amazon sia in formato cartaceo che come ebook in formato kindle.


mi trovi anche su
Marco su Facebook

L'autore

Marco Forti

Facebook Twitter Google+

Maestro di Karate e Reiki. Insegna Koryu Uchinadi Kenpo-jutsu (sistematizzazione didattica moderna dei metodi di combattimento storici di Okinawa che hanno dato origine al karate classico, disciplina interamente finalizzata all’autodifesa) e Usui Reiki a Cesena.